CRM definizione strumenti e utilità

CRM è l’acronimo di Customer Relationship Management e racchiude al suo interno una serie di caratteristiche da porre in primo piano. Ecco di seguito le sue prerogative principali. In linea generale, il CRM corrisponde alla gestione delle relazioni con i clienti, ossia a tutte quelle misure atte alla creazione di un rapporto costante e collaborativo con ciascun cliente della propria azienda. Si tratta di un elemento fondamentale per ottenere risultati più che soddisfacenti da ogni genere di prodotto, con la chance di fidelizzare determinati profili e farli sentire come parte integrante di un vero e proprio progetto interattivo. Ogni azienda deve sempre tenere in massima considerazione i valori e i capi saldi dell’ambiente in cui sceglie di operare, dal target sul quale si vuole puntare alla situazione del settore nel quale si lavora, con un occhio attento anche ai competitors. In tal senso, la scelta di una corretta strategia di marketing può fare la differenza tra una campagna di successo ed un’altra che resta fine a se stessa.

La descrizione generale di un corretto CRM

Intraprendere un percorso di marketing basato sul Customer Relationship Management è ormai indispensabile per qualsiasi tipologia di azienda. Diversi sono gli obiettivi che ogni realtà deve raggiungere ad ogni costo. Fondamentale è la fidelizzazione del proprio bacino d’utenza originario, così come bisogna creare una relazione stabile con clienti già accolti nella propria azienda. Infine, ogni cliente deve essere trasformato in un vero e proprio procuratore, ossia in un consumatore capace di lasciare un feedback positivo e di consigliare una determinata realtà ad ulteriori contatti. Chi sceglie una strada basata sul CRM deve sicuramente conoscere alcuni elementi fondamentali. La comunicazione e l’organizzazione possono risultare molto più importanti rispetto alla tecnologia, dato che sono in grado di garantire risultati immediati e duraturi. E il discorso è valido per ogni tipologia di CRM che si sceglie di mettere in pratica. Per esempio, il CRM operativo punta ad una velocizzazione dei servizi forniti alla clientela, mentre quello analitico è quell’insieme di processi che favorisce l’esperienza di ciascun cliente. Infine, il CRM collaborativo corrisponde alla gestione dei contatti col bacino d’utenza mediante mezzi di comunicazione diretti, quali e-mail, telefono e social media.

Gli strumenti perfetti per un’azienda che si affida al CRM

In ogni caso, chi sceglie di avviarsi verso una campagna basata sul CRM deve essere in possesso di una serie di strumenti fondamentali. Vanno curati al meglio sia il back office che il front office, cioè la relazione con la clientela e l’analisi del mercato circostante. Ciascuna impresa può scegliere di avviare un forum di discussione, attivare una chat online, mettere a disposizione un indirizzo e-mail disponibile 24 ore su 24. Molto importanti sono anche i ticket online per consentire la chance di inviare segnalazioni immediate, così come non bisogna dimenticare la storia dei pagamenti, l’analisi dei movimenti e le cosiddette FAQ, ossia le domande che vengono poste con maggiore frequenza. Infine, nel corso degli ultimi anni, un’azienda CRM-oriented non può fare a meno di una presenza costante nel mondo dei social media, con account completi ed aggiornati capaci di fungere da vetrina e punto di incontro.

HotLead
Connettiti

HotLead

HotLead è il marchio della lead generation. Siamo specializzati nel creare sistemi professionali di lead generation per aziende, per generare contatti e vendite.
HotLead
Connettiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest